Archives Giugno 2020

Bollitori elettrici e le temperature adatte alle diverse varietà di tè

Il bollitore è uno strumento vecchio come il mondo, in effetti sono decenni che ne vediamo diverse varianti in giro e che spesso noi stessi lo utilizziamo per delle semplicissime preparazioni che magari facciamo giornalmente. Una di queste operazioni potrebbe essere quella che riguarda la preparazione dell’acqua che ci serve per le bevande calde di cui magari facciamo ampio consumi, come ad esempio tè di vario genere e tisane. La preparazione di queste bevande richiede principalmente l’utilizzo di acqua calda, spesso a delle temperature ben precise sopratutto se parliamo di tè pregiati o perlomeno non tra i classici che magari siamo abituati a bere. Preparare queste bevande spesso ci viene naturale, sopratutto durante il periodo invernale in cui potremmo farne un maggiore uso; parlando da amanti delle bevande calde, e in primis del tè, vi assicuro che c’è uno strumento

Posso installare un cronotermostato da solo?

Quando si parla di installazione di un qualsiasi dispositivo, occorre sempre precisare che ovviamente anche se alcune installazioni sono descritte come semplici, se non avete alcuna familiarità con questo tipo di problemi dovremo comunque sempre chiedere l’assistenza di un tecnico, questo per poterci permettere essenzialmente di non aver alcun tipo di problemi con installazioni sbagliate o non del tutto ottimali, che possono dar luogo a malfunzionamenti di tanti tipi.

Per ciò che riguarda questo strumento elettronico, ossia il cronotermostato, pur essendo estremamente semplice, di base ci è comunque consigliato almeno chiedere sempre ad un professionista, in modo che il tutto avvenga nel miglior modo possibile. Infatti per installare un cronotermostato abbiamo di sicuro la necessità di rispettare una serie di regole essenziali in modo da ottenere il migliore rendimento di calore possibile. Come prima cosa, per munirsi del giusto strumento,

Varietà e tipologie di cappa per il miglior utilizzo

Diciamo che oggi la scelta del modello di cappa da dover installare in casa deve essere fatta in base sicuramente alle dimensioni della cucina, ma oltre a questo anche in base alla disposizione del piano di cottura, che poi è il parametro fondamentale da seguire e il motivo principale per cui dobbiamo installare una cappa. Troviamo in commercio una serie di diverse tipologie di cappe da cucina che non differiscono essenzialmente solo per dimensioni ma anche per la struttura e per la specifica forma. Diciamo che per tutte le cucine che hanno un’ isola centrale, con il suo specifico piano cottura collocato su quest’ultima, necessitano di base di una cappa specifica per l’isola che sia molto più grande rispetto a modelli utilizzati nei piani da cottura posti in angolo o vicino al muro. Si tratta di una cappa che inoltre